Chiudi il banner
This site use only analytics and technical cookies.

In accordance with the regulation no. 229 dated 8th May 2014 about the Ombudsman for Protection of Personal Data for the installation of technical cookies, the user's consent is not required (art. 13 of the Privacy Code).

For more information, please click on  complete information

Sponsorizzazioni

MotoGP™ 2017: NeroGiardini Motorrad Grand Prix von Österreich

I risultati del GP d'Austria, con LCR Honda e Cal Crutchlow.

Prove libere

11 agosto 2017

#35 Cal Crutchlow (7° – 1’24.668)

"Nel turno del mattino c’erano diversi tratti della pista ancora bagnati e nel pomeriggio ancora peggio. Non è stato facile scegliere la gomma giusta per far fronte alle condizioni della pista ma tutto sommato siamo andati bene. C’è da migliorare in accelerazione perchè in certe aree del tracciato perdo troppo rispetto agli altri. Stiamo controllando i dati raccolti per trovare una soluzione in vista delle qualifiche di domani." 

Qualifiche

12 agosto 2017

# 35 Cal Crutchlow – 9° (1'24.024) 

"Ovviamente avete visto che sono caduto nelle FP3 questa mattina. Non ero a mio agio e avevo bisogno di una gomma posteriore più dura ma qui non funziona perché ci sono soltanto due curve a sinistra. Ieri, nel primo settore ci mancava un po’ di accelerazione ma abbiamo recuperato qualcosina oggi… anche in altri punti del tracciato. Penso che sarà una gara strana soprattutto per la scelta della gomma posteriore da parte di tutti e pare che la temperatura dell’asfalto sarà leggermente più alta rispetto ai giorni scorsi”. 

Gara

13 agosto 2017

#35 Cal Crutchlow – 15° (40’11.419) 

“Credo che la scelta della gomma anteriore dura fosse quella giusta per me, anche se abbiamo avuto delle difficoltà durante la gara; il quindicesimo posto, però, è deludente. L’anno scorso sono dovuto passare dalla pit-lane (come penalità dopo una falsa partenza) ed ho comunque fatto più punti di oggi. Durante il weekend non abbiamo mai trovato un setting soddisfacente, ma il problema principale è stato il fatto di aver perso 12 secondi in 6 giri. 
Sono andato fuori pista tre volte e sono stato ostacolato alla partenza. Quando finalmente ho potuto guidare in solitaria, verso la fine della gara, avevo un buon ritmo. Non ci sono scuse, so di non aver guidato benissimo durante tutto il weekend, ma credo comunque che sarei potuto finire entro i primi otto oggi. 
In ogni caso, non vedo l’ora di scendere in pista di nuovo per potermi rifare. Sono contento di andare a Silverstone ora, è sempre bello correre “in casa”, soprattutto dopo due gare deludenti”. 

Pubblicato il: ore 9:53

Rubrica: Sponsorizzazioni

Prodotti

Keep in touch: subscribe to our newsletter!!

Stay tuned with Custom news about the coolest and the latest trends with updates directly into your inbox..